Il booster mondiale

BlogPasticceria InternazionaleIl booster mondiale

L’edizione 2024 del Sigep di Rimini ha confermato la forza mondiale del “sistema Italia”, in una cinque giorni molto affollata, non solo sul fronte dei visitatori, sempre contenitore di necessaria energia propositiva. Ecco il videoracconto dal nostro punto di vista!

“Internazionalità, visione, artigianalità, innovazione, identità territoriali diventano globali e si coniugano con il mondo al 45º Sigep, che conferma gli ottimi risultati della scorsa edizione, con visitatori provenienti da 160 Paesi”. Così Maurizio Ermeti, presidente di Italian Exhibition Group, commenta The Dolce World Expo, Salone internazionale di gelato, pasticceria, panificazione, caffè e cioccolato, tenutosi in gennaio alla Fiera di Rimini, arricchito da presenze estere provenienti da Spagna, Germania, Romania, Francia, Grecia, Croazia, Serbia, Albania, Medio Oriente, Africa, Nord America, Brasile Argentina, Messico, Asia e Sud est asiatico.

Un contenitore affollato, a tratti caotico, capace di mettere in scena la forza del “sistema Italia”, integrandolo con il resto del mondo, grazie all’impegno e all’entusiasmo profuso da tutti coloro che ne sono coinvolti. Un vero booster necessario per segnare la via e infondere l’energia necessaria a far fiorire sempre di più i comparti interessati. Il tutto con un occhio di riguardo rivolto ai giovani, con il progetto Sigep Academy che ingloba SigepGiovani e Sigep per le scuole, con la partecipazione di 3.250 studenti da 70 scuole alberghiere e istituti professionali.

Tanti tasselli uniti assieme, di cui, con orgoglio facciamo attivamente parte anche noi, che tracciano anche le tendenze, con la green economy quale tema sempre più centrale, insieme al vegetale e alle nuove frontiere dell’intelligenza artificiale, attraverso le start up presenti nell’Innovation District. A cornice della ricca offerta delle aziende espositrici, una profusione di eventi e concorsi.

Il video racconto made in Chiriotti Editori

Ormai un’istituzione, lo stand di Chiriotti Editori (con Pasticceria Internazionale e TuttoGelato in prima linea!) si è confermato il meeting point della centrale Hall Sud, non solo per rinnovare abbonamenti e acquistare novità librarie e manuali utili al lavoro degli operatori, ma anche per riabbracciare amici e colleghi, chiacchierare con gli autori, seguire demo insieme a Nicola Giotti e Francesca Speranza, e fotografare vere opere d’arte, come le tre magnifiche pièce montée firmate da Lorenzo Puca, in occasione del lancio del suo “Fragile”. Momenti affollati anche per la presentazione degli altri due nuovi titoli: “La frittura in pasticceria” di Franco Antoniazzi, Massimo Carnio e Marco Martinelli, e il terzo acclamato “figlio” di Giambattista Montanari, “Mater Fermentum”.